Tutor Online: formazione, ricerca e condivisione

Il tutor come animatore


La lettura dell’esperienza di una mia collega mi ha fatto riflettere maggiormente su un altro ruolo che il tutor si trova a ricoprire, il ruolo di animatore. Questo compito, spesso trascurato, deve essere eseguito con molta attenzione altrimenti i corsi correrebbero il rischio di divenire solo una semplice distribuzione di contenuti didattici da leggere e la messa in atto di meccaniche esercitazioni collettive. La situazione prospettata, specialmente nella prima parte del corso dove è normale lo smarrimento, potrebbe incidere negativamente sul corsista, finendo così per demotivarlo. Al contrario, il tutor deve coinvolgere il discente fin da subito, farlo sentire parte di un gruppo, di un progetto da condividere. Egli deve creare uno rapporto di fiducia con i corsisti e agevolare il contatto tra i medesimi. Il tutor deve presentarsi ai corsisti e chiedere loro di fare lo stesso. Solitamente questa attività avviene attraverso uno strumento asincrono, il forum, che viene preferito alla chat perché garantisce la rilettura dei commenti da parte di tutta la comunità e la formulazione di una replica che non deve essere per forza tempestiva. In questo modo il gruppo di discenti inizia a conoscersi e a condividere l’esperienza del corso. E’ interessante sottolineare che il tutor possiede già le informazioni di base sugli allievi, ma le dichiarazioni spontanee dei discenti potranno costituire nuovi elementi per comprendere meglio il profilo di ciascuno di loro e ciò che li ha spinti a partecipare. La fase di approccio si rivela pertanto utile perché consente ai corsisti di prendere confidenza con il tutor e con l’ambiente virtuale nel quale dovranno poi svolgere il corso. In un secondo momento i corsisti avranno la possibilità di utilizzare la chat, strumento decisamente più coinvolgente e confidenziale del forum, per dibattere sugli aspetti legati al corso o solo per colloquiare liberamente. In definitiva il forum e la chat, se usati con criterio, possono contribuire a ridurre la distanza iniziale tra i compagni di corso e lo stesso il tutor. Ovviamente il tutor deve essere disponibile ad aiutare i discenti alle prese con problemi tecnici all’interno della piattaforma o con scarso grado di alfabetizzazione informatica. Per la buona riuscita di un corso potrebbe rivelarsi importante verificare il livello d’informatizzazione degli studenti. In molti casi l’allievo con poca dimestichezza finirebbe per deprimersi e abbandonare mestamente il corso. Il tutor, dopo aver fatto le verifiche del caso, potrebbe far svolgere qualche lezione propedeutica per permettere a tutti gli allievi di padroneggiare gli strumenti a disposizione. Le attività elencate finora, infatti, rendono i corsisti partecipi, i quali non si sentono più abbandonati al loro destino ma fanno parte di un gruppo che condivide un iter comune e obiettivi affini. La fase dell’accoglienza e della conoscenza non possono essere sminuite perché sono la premessa per una buona coesione di gruppo. Le successive fasi di un corso, come la condivisione della conoscenza e la progettazione, non potranno che trarre giovamento da una buona amalgama di base.

febbraio 20, 2010 - Posted by | comunicazione, strategie didattiche | , , ,

1 commento »

  1. Credo che in effetti dipenda molto dal tipo di corso, dagli obiettivi, da ciò che viene chiesto al tutor, dal numero degli studenti e dalla loro divisione o meno in classi…
    Non sempre infatti un tutor è anche un animatore, a volte è anche un docente, a volte è persino un autore, altre volte no.
    In sostanza non credo esistano regole “fisse” neanche per cose che sembrerebbe scontato debbano esserci sempre🙂

    Commento di moniab | aprile 21, 2010 | Rispondi


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: