Tutor Online: formazione, ricerca e condivisione

L’ABC della comunicazione


Comunicare significa condividere, socializzare, trasmettere: una informazione, un’emozione o un sentimento. C’è un messaggio, un soggetto che emette il messaggio (emittente), un mezzo che lo trasmette (medium), un soggetto che lo riceve (ricevente), un codice di comunicazione che viene utilizzato (che può essere condiviso o meno dai due soggetti), una posizione dei due soggetti rispetto alla relazione comunicativa, un effetto della comunicazione. Secondo la celebre domanda “Chi dice che cosa a chi, con quali mezzi e con quali effetti?” L’emittente invia l’informazione utilizzando una sequenza di suoni, movimenti, gesti, immagini, segni o simboli (codifica). Il ricevente può acquisire l’informazione solo dopo averla adeguatamente tradotta (decodifica) e interpretata, filtrandola dagli eventuali disturbi (rumore di fondo) che potrebbero alterarne il significato. In un contesto di tipo educativo la comunicazione si esplica in un insieme di attività finalizzate a far acquisire ai discenti determinati contenuti (messaggi) veicolati attraverso l’informazione. Peraltro la tecnologia con la quel viene veicolata l’informazione influisce sul contenuto del messaggio stesso (“Il medium è il messaggio”) poichè la progressiva diffusione di mezzi di comunicazione sempre più complessi ha segnato l’evoluzione culturale e materiale della civiltà umana condizionando il sistema di valori dominante e quindi gli stessi contenuti della comunicazione. Nella comunicazione in presenza i soggetti che partecipano al processo di comunicazione sono presenti fisicamente nello stesso luogo fisico e nello stesso momento storico pertanto utilizzano in tempo reale tutti i codici di comunicazione conosciuti e condivisi sia di tipo verbale che non verbale. Caratteristiche di questo tipo di comunicazione sono la sincronicità e l’immediatezza dell’evento che consente ai partecipanti di interagire contemporaneamente nella comunicazione e l’uso prevalente della comunicazione verbale rispetto a quella non verbale che può essere accompagnata dall’uso di simboli grafici, codici visivi, immagini, icone e video. Nella comunicazione a distanza i soggetti partecipanti non sono fisicamente presenti nello stesso luogo fisico e a volte non sono neanche presenti nello stesso momento storico. Caratteristiche di questo tipo di comunicazione sono l’asincronicità e la non immediatezza della comunicazione. La comunicazione verbale è spesso l’unica forma di comunicazione e può essere di tipo orale o scritto ma può essere accompagnata dall’uso di simboli grafici, codici visivi, immagini, icone, video

Advertisements

marzo 8, 2010 - Posted by | comunicazione | ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: