Tutor Online: formazione, ricerca e condivisione

E-portfolio e badge: tra motivazione e valutazione


Durante l’edizione 2014-2015 del corso tutor online, organizzato e gestito dall’Università degli Studi di Macerata, è stata condotta una prima sperimentazione sull’uso integrato di badge e e-portfolio.

La motivazione che ha spinto all’inserimento del sistema badge è legata, da un lato, alle potenzialità connesse all’uso dei badge
in ambito formativo emerse in recenti studi di carattere internazionale e, dall’altro, dall’intenzione di voler verificare se e in quale misura, tale strumento potesse affiancarsi all’uso dell’e-portfolio nello sviluppo del percorso professionalizzante del corsista. L’esperienza qui riportata mostra che l’uso del badge ha rappresentato per il corsista una fonte di motivazione intrinseca, un input per il riconoscimento di appartenenza al gruppo classe e una modalità di documentazione la cui rilettura può supportare dinamiche di sviluppo dell’identità professionale, soprattutto se accompagnato da uno strumento come l’e-portfolio.

Il lavoro è stato presentato al convegno EM&MITALIA2015 e-learning, media education & moodlemoot. L’intervento è il secondo in scaletta nel video.

settembre 14, 2015 Posted by | presentazione | , , , , | Lascia un commento

Diritto d’autore e mondo digitale


Le slide sono state pubblicate da Simone Aliprandi nel suo sito web e riportano, insieme ai video messi a disposizione, il seminario tenuto a Brindisi il 17 ottobre. L’evento, dal titolo “Approfondimento dei nuovi modelli di gestione del diritto d’autore e del copyleft”, è stato organizzato all’interno dell’iniziativa “Laboratori dal basso” di ARTI/Regione Puglia.

gennaio 19, 2015 Posted by | presentazione, seminari | , , | Lascia un commento

Movenote: mostrare slides con video-selfie


Movenote è uno strumento del web 2.0 in grado di affiancare video-selfie esplicativi a presentazioni efficaci.

Movenote è integrato con molteplici servizi offerti da Google (Gmail e Drive) e Microsoft (Outlook) ed è ottimizzato per i dispositivi mobili grazie ad app dedicate realizzate per ambienti Android e Apple.

Nella versione For Education è prevista la futura integrazione con la piattaforma Moodle.

E’ possibile registrarsi gratuitamente oppure acquistare la versione business per potenziare gruppi collaborativi e gestire template grafici personalizzati.

Maggiori informazioni nel sito ufficiale https://www.movenote.com/ e nel seguente video:

dicembre 1, 2014 Posted by | applicazioni, presentazione, Tool, video | , , , | Lascia un commento

Convegno su artefatti e tecnologie nei DSA


Il convegno “Compensare meglio che dispensare: artefatti e tecnologie nei disturbi specifici di apprendimento”, promosso dall’Istituto Comprensivo di Vedano Olona (Va) e dal CTS di Varese, ha avuto luogo il 22 giugno 2012.

La presentazione che proponiamo è relativa alla partecipazione  del docente di scuola secondaria di primo grado Franco Castronovo, operatore del Centro di Supporto Territoriale di Como nell’ambito del Progetto Nuove Tecnologie e Disabilità (NTD).

Il contributo dal titolo “Prendere appunti con la PulsePen” evidenzia le specifiche tecniche dello strumento e le sue potenzialità in ambito didattico.

Ricordiamo che il Decreto Ministeriale N. 5669:

“individua, ai sensi dell’art. 7, comma 2, della Legge 170/2010, le modalità di formazione dei docenti e dei dirigenti scolastici, le misure educative e didattiche di supporto utili a sostenere il corretto processo di insegnamento/apprendimento fin dalla scuola dell’infanzia, nonché le forme di verifica e di valutazione per garantire il diritto allo studio degli alunni e degli studenti con diagnosi di Disturbo Specifico di Apprendimento (di seguito “DSA”), delle scuole di ogni ordine e grado del sistema nazionale di istruzione e nelle università.”

Link di approfondimento:

Brochure del convegno

Website del Centro di Supporto Territoriale di Como

Pagina web Progetto Nuove Tecnologie e Disabilità (NTD)

Decreto Ministeriale N. 5669

Linee Guida (Allegato al Decreto).

agosto 19, 2012 Posted by | convegni, presentazione | , , , , | Lascia un commento

Il futuro è nella crossmedialità?


Il percorso formativo svolto nel  Corso Tutor on line dell’Università di Macerata, seppure breve ma intensivo, mi ha orientato a condividere le mille risorse del web con più consapevolezza e meno pregiudizi, diffidenza  e timori. Le attività di collaborazione e di ricerca hanno stimolato a leggere e aggiornarmi sulle nuove modalità di comunicazione online. Diverse risorse sono state utilizzate e tante altre sono da sperimentare, ed il futuro  è proprio nella sperimentazione di metodologie, tecniche digitali, media sempre più avanzati  in ogni settore della società (nell’area della formazione, marketing, editoria ecc..) al fine di rendere fruibili su più piattaforme lo stesso prodotto.

L’articolo “Prove tecniche di crossmedialità” (Vittorio Canavese, 2012) spiega come ha condotto una sperimentazione per “dimostrare la possibilità di sviluppare rapidamente risorse formative in rete facendo ricorso a tecnologie facilmente accessibili e di costo contenuto” . Il laboratorio creato da un gruppo di formatori è stato intitolato “ Prove tecniche di crossmedialità”, hannoa utilizzato software per le mappe mentali come Xmind, particolarmente flessibile e in grado di essere esportato in vari formati come flash,  MindMeister che offre funzionalità direttamente in rete , l’uso di You Tube per l’accesso ai video.

In breve mi sono chiesta cos’è la Crossmedialità ?  Secondo Alberto Bianchet – Crossmedia manager “ è un modo di coordinare strumenti, strategie e metodi di comunicazione al fine di progettare e produrre contenuti e messaggi da subito adatti a diversi e distinti mezzi e supporti di comunicazione (non necessariamente digitali)“.

La crossmedialità è la caratteristica di un prodotto di veicolare i propri contenuti tramite diversi media, da quelli tradizionali (teatro, cinema, televisione) a quelli di ultima generazione ( tv interattiva, siti internet, social network) utilizzando quindi device diversi. “(Isabel de Maurissens e Silvia Panzarotta, 2011 “Crossmedialità e apprendimento”)

A conclusione,  il significato di crossmedialità esposto in formato video dal titolo  Cos’è la crossmedialità ? di Edoardo Fleischner, docente di Nuovi media e comunicazione alla Statale di Milano, spiega come la crossmedialità consente con più formati di età diverse, tecnologie, prodotti /servizi di collegarsi tra loro e interscambiarsi come la Televisione, Internet e Twitter.

Sitografia:

http://www.aifonline.it/archivioLearningNews/articoli/2012_n03_07_Multilabpsecondaparte.pdf

http://crossmediale.blogspot.it/search/label/cross%20media

http://www.treccani.it/webtv/videos/Int_Edoardo_Fleischner_crossmedialita.html

http://www.screenweavermedia.com.au/crossmedia.html (Crossmedia Digital Marketing “The age of endless possibilities”)

Immagine tratta da: http://www.indire.it/content/index.php?action=read&id=1700 )

aprile 16, 2012 Posted by | presentazione | , , , | Lascia un commento

Primi passi verso il Portfolio


Nel corso Tutor online ci è stato consigliato di iniziare a costruire una cartella nominandola “Portfolio”.  Ho messo così le mie attività, lavori, proiezioni e riflessioni proposte durante tutto il corso. Alla fine del percorso anche se in forma non completa, grezza,  ho realizzato un portfolio.

La realizzazione di tutti i prodotti realizzati, le riflessioni, momenti di condivisione con gli altri studenti  con i forum, wiki, la progettazione e la sperimentazione di un corso sono confluiti nel Portfolio che in sintesi si può definire:

1. uno strumento per misurare e automisurare la crescita personale e per incoraggiare la riflessione;

2. la raccolta delle più importanti esperienze concretizzate nel corso del proprio lavoro e studio;

3. la raccolta delle considerazioni più rilevanti, su queste esperienze, prodotte autonomamente con il contributo delle persone che ci hanno aiutato a portarle a termine (per esempio i gruppi di studio, il tutor ).

Il portfolio può essere presentato sotto forma di  dossier o pubblicato in un sito in internet. Nel web si trovano template, modelli predisposti da scaricare gratuitamente o a pagamento, oppure per chi usa Joomla o Worpress sono disponibili delle estensioni per portfolio da aggiungere al CMS. Ecco alcuni link utili:

DigiFolio component  per Joomla: http://extensions.joomla.org/extensions/directory-a-documentation/portfolio

Pixelmine Plugin per WordPress: http://www.alchimiegrafiche.com/allestire-vetrine-online-su-wordpress-con-pixelmine-plugin/

Immagine tratta da: http://ospitiweb.indire.it/adi/Eportfolio/ep1_200_eportfolio.htm.

aprile 14, 2012 Posted by | presentazione, strategie didattiche | | 1 commento

Presentazione: Il web tra fruizione critica e partecipazione


Nell’account SlideShare di MED Toscana è stata appena caricata la presentazione di Maria Ranieri (Facoltà di Scienze della Formazione- Università di Firenze) dal titolo: “Il web tra fruizione critica e partecipazione”.

Si mettono in evidenza rischi e opportunità legati all’evoluzione della Rete:

dicembre 18, 2011 Posted by | presentazione | , , | Lascia un commento

Crea un eBook impaginato e animato: integrazione di Alberto Pian


Alberto Pian ha messo a disposizione gratuitamente un e-book di aggiornamento alla sua precedente pubblicazione. Come l’autore stesso riporta  nella premessa: “questa integrazione di poche pagine vi aiuta a migliorare il vostro ePub creato con Pages. Vi insegna anche alcuni accorgimenti per superare piccoli problemi che potrebbero verificarsi”.

Il testo è poi suddiviso in 2 macro sezioni: “per tutti” e “per i più smanettoni” in cui vengono forniti consigli e indicazioni graduate per una audience diversificata per abilità informatiche.

L’allegato si può scaricare dal sito di Ultima Books in formato ePub.

L’immagine seguente è uno screenshot della pagina iniziale visualizzata con il programma “calibre”. Per poter leggere un e-book in formato ePub è necessario, infatti, avvalersi di un reader adatto.


Nel sito di Ultima Book potete acquistare a 0.99 euro “Crea un eBook impaginato e animato. Con trucchi e funzioni di Pages e Keynotes (EPUB, PDF, MOBI) a cui l’allegato fa riferimento. Se avete voglia di avere un approccio veloce all’argomento sono anche disponibili diversi tutorial in inglese che indicano step by step come creare un e-book con il medesimo programma: How To Produce An eBook With Pages – Part 1 e Part 2.

agosto 14, 2011 Posted by | presentazione | , , | Lascia un commento

web 2.0 e “conversazione” educativa


Grazie al corso Sloop2desc ho conosciuto la risorsa che inserisco in questo post. E’ una presentazione di Pierfranco Ravotto sul tema dell’educazione e sul suo rapporto con il concetto di comunicazione. Lo slideshow è provvisto di audio, buona visione!

dicembre 17, 2010 Posted by | presentazione | , , | Lascia un commento

Online Tutoring


Volevo segnalare la voce enciclopedica su “Online Tutoring”  nell’ edizione Inglese di Wikipedia, mi sembra interessante e piena di spunti e note bibliografiche.

http://en.wikipedia.org/wiki/Online_tutoring

febbraio 24, 2010 Posted by | presentazione | , , | Lascia un commento