Tutor Online: formazione, ricerca e condivisione

Call for papers: Didamatica 2017


Il convegno Didamatica 2017 avrà come tema “Le tecnologie Digitali al centro dell’alternanza Scuola-Lavoro” ed è organizzato da AICA in collaborazione con il MIUR. L’evento si terrà presso il CNR di Roma e i paper dovranno riguardare una delle 6 sezioni scientifico-culturali proposte:

  • Preparati a vivere nel Nuovo Mondo Digitale
  • Nuovi saperi per i nuovi lavori
  • Innovare la formazione per formare all’Innovazione
  • La persona al centro del Nuovo Mondo Digitale
  • Nuove soluzioni formative di supporto all’alternanza scuola-lavoro
  • I nuovi orizzonti tecnologici e metodologici per la formazione

Date importanti:

Sottomissione paper entro: 10 aprile

Risposta dei revisori: 24 aprile

Versione finale paper accettati e pagamento quota iscrizione: 3 maggio

marzo 14, 2017 Posted by | convegni, Uncategorized | , , | Lascia un commento

Analisi del 2014


I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2014 per questo blog.

Ecco un estratto:

La sala concerti del teatro dell’opera di Sydney contiene 2.700 spettatori. Questo blog è stato visitato circa 8.600 volte in 2014. Se fosse un concerto al teatro dell’opera di Sydney, servirebbero circa 3 spettacoli con tutto esaurito per permettere a così tante persone di vederlo.

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

dicembre 30, 2014 Posted by | Uncategorized | Lascia un commento

2013 in review


The WordPress.com stats helper monkeys prepared a 2013 annual report for this blog.

Here’s an excerpt:

The concert hall at the Sydney Opera House holds 2,700 people. This blog was viewed about 10,000 times in 2013. If it were a concert at Sydney Opera House, it would take about 4 sold-out performances for that many people to see it.

Click here to see the complete report.

dicembre 31, 2013 Posted by | Uncategorized | Lascia un commento

2012 in review


I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale 2012 per questo blog.

Ecco un estratto:

4,329 films were submitted to the 2012 Cannes Film Festival. This blog had 22.000 views in 2012. If each view were a film, this blog would power 5 Film Festivals

Clicca qui per vedere il rapporto completo.

dicembre 31, 2012 Posted by | Uncategorized | , , , | Lascia un commento

“Il tutor on line: percorsi di formazione e stili di azione”


Navigando nel web per reperire materiali aggiuntivi in merito ai diversi aspetti dell’articolata figura dell’e-tutor, ho notato un valido articolo. Oltre ad esplicitare le tre principali tipologie di e-tutor e a spiegare le problematiche connesse alla complessità del contesto della classe virtuale slegata da coordinate spazio-temporali e spesso eterogenea negli stili comunicativi, qui si danno indicazioni sui requisiti richiesti e indicazioni concrete  su percorsi di preparazione relativamente alla professione “e-tutor”.

L’articolo “Il tutor on line” è tratto da psico-pratika – Numero 5 – Anno 2003 ed è della Dott.ssa Anna Fata, psicologa, progettista FAD e redattrice on line.

Segnalo l’indirizzo per chi volesse leggere l’articolo e approfondire attraverso i link presenti.

http://www.humantrainer.com/articoli/fata_tutor_formazione_a_distanza.html

 

maggio 5, 2012 Posted by | apprendimento, articoli, comunità, corsi, modelli didattici, periodici, riviste, strategie didattiche, tutor online, Uncategorized | , , , , , | Lascia un commento

LA RETE : CONOSCENZA E INTERAZIONE


La rete ci conduce verso nuove e continue relazioni di scambio con altre persone , modificando, trasformando e arricchendo il nostro universo relazionale, ma non solo,  ci porta anche a sperimentare una nuova visione del sapere che da lineare diventa reticolare.

All’interno di questo nuovo processo diventiamo i protagonisti e i creatori di nuove conoscenze, di nuovi saperi. In rete anche l’insegnamento assume dimensioni e compiti diversi; emerge la necessità di poter fruire di diversi tempi e spazi per apprendere e per scoprire e ricercare conoscenze nuove e significative. Attraverso la collaborazione, un gruppo , una comunità possono sviluppare un percorso formativo e costruire insieme delle conoscenze e negoziarle successivamente per attribuire un significato e un valore a ciò che stanno costruendo.

Per esempio il learning by doing rappresenta una delle modalità più efficaci di apprendimento in rete, una particolare strategia di acquisizione di conoscenza basata sul ”fare”: le conoscenze vengono assimilate attraverso un processo di partecipazione e condivisione collettivo, mentre l’apprendimento di ciò che si cquisito rimane per il singolo  un processo individuale.

Attraverso la rete, la conoscenza si esprime mediante l’azione di più soggetti, un’interazione che unisce più individui , più soggettività creando così nuove condizioni e nuove modalità di relazioni.

maggio 2, 2012 Posted by | Uncategorized | , , , , | 1 commento

La professionalità dell’e-tutor


Prima di cominciare questo corso di perfezionamento in Tutor on line (la mia prima esperienza di formazione on line), avevo una vaga idea su questa figura sconosciuta e sottovalutata. Con il passare dei giorni, attraverso l’esperienza svolta sulla piattaforma e le ricerche effettuate sul web, ho scoperto che il tutor o e-tutor è una figura complessa , perché molto competente, nonchè responsabile della buon riuscita di un corso on line.

Il suo biglietto da visita è la professionalità, che deve aver maturato attraverso i corsi formali , le esperienze autonome di apprendimento e, le esperienze  sul campo.

In sintesi, a seconda delle caratteristiche del corso, può essere un tutor Istruttore, Facilitatore , Moderatore o animatore di comunità virtuali (Berge e Collins, 1996), così, di conseguenza,  le competenze e le abilità che gli vengono richieste sono sempre differenti. Egli deve essere molto paziente, flessibile e tempestivo nei suoi interventi, deve saper gestire diverse situazioni, anche difficili; deve saper gestire la comunicazione scritta, verificare i vari fili di discussione e intervenire prontamente, in caso di necessità, incoraggiare e stimolare il lavoro di gruppo, far rispettare le regole (netiquette), favorire le discussioni, facendo il punto delle discussioni in atto, favorire l’autoapprendimento dei singoli e del gruppo e, aiutare in caso di errori tecnici. La sua presenza deve assicurare una mediazione costante tra discenti e tra discenti e docenti , inoltre deve saper instaurare un buon clima.

Deve, in generale, per poter operare con professionalità , saper operare in almeno quattro aree di competenza : pedagogica, sociale, tecnica e organizzativa.

Il tutor svolge una funzione cruciale in tutte le fasi di erogazione di un corso on line , per questo , penso che, in base alle competenze che porta nella sua valigia degli attrezzi , da lui può dipendere la qualità e la riuscita di un corso on line

maggio 1, 2012 Posted by | Uncategorized | Lascia un commento

AUTOAPPRENDIMENTO E FORMAZIONE COME STRUMENTO DI CRESCITA


Il Corso Tutor On line mi ha fatto riflettere sull’importanza dell’autoapprendimento e della formazione come strumento di crescita per l’individuo. Le continue trasformazioni sociali, economiche  e lavorative impongono all’individuo di acquisire maggiori capacità e possibilità di continuare ad apprendere consentendo di rimodellare le proprie conoscenze e competenze.

L’autonomia nell’apprendimento si va rivelando sempre più come una delle competenze fondamentali da perseguire nei processi di formazione. Favorire attività di autoapprendimento è una delle modalità attraverso cui è possibile oggi, sostenere la motivazione, e adeguarsi ai tempi e agli stili di apprendimento mediante il potenziamento dei mezzi che favoriscono un percorso di apprendimento individualizzato. L’autoformazione spinge a riconoscere i vantaggi che derivano dagli strumenti per l’autoapprendimento e a scegliere i metodi di comunicazione più adatti.

È possibile costruire il proprio apprendimento acquisendo specifiche competenze attraverso i sistemi multimediali e telematici di formazione a distanza che assumono sempre più importanza e offrono l’opportunità :

_di acquisire e consolidare nuove conoscenze e di approfondire i contenuti disciplinari sfruttando al meglio i tempi di apprendimento;

_di sollecitare situazioni di autoapprendimento e di verificarne  l’efficacia;

_di  facilitare lo scambio ed il confronto di esperienze, favorendo la valutazione e l’autovalutazione.

Oggi i corsi on line vengono costruiti per essere fruiti in autoapprendimento, con un alto livello di interattività con i contenuti, per rendere collaborativo e più stimolante l’apprendimento.  All’interno di questo modello didattico i  tutor on-line  guidano l’interazione con l’ambiente virtuale di apprendimento.


 

battistapatty

Il Corso Tutor On line mi ha fatto riflettere sull’importanza dell’autoapprendimento e della formazione come strumento di crescita per l’individuo.  Le continue trasformazioni sociali, economiche  e lavorative impongono all’individuo di acquisire maggiori capacità e possibilità di continuare ad apprendere consentendo di rimodellare le proprie conoscenze e competenze.

L’autonomia nell’apprendimento si va rivelando sempre più come una delle competenze fondamentali da perseguire nei processi di formazione.  Favorire attività di autoapprendimento è una delle modalità attraverso cui è possibile oggi, sostenere la motivazione, e adeguarsi ai tempi e agli stili di apprendimento mediante il potenziamento dei mezzi che favoriscono un percorso di apprendimento individualizzato.  L’autoformazione spinge a riconoscere i vantaggi che derivano dagli strumenti per l’autoapprendimento e a scegliere i metodi di comunicazione più adatti.

È possibile costruire il proprio apprendimento acquisendo specifiche competenze attraverso i sistemi multimediali e telematici di formazione a distanza che assumono sempre più importanza e offrono l’opportunità…

View original post 91 altre parole

aprile 24, 2012 Posted by | Uncategorized | , | Lascia un commento

“Campus virtuale” per la formazione dei dipendenti.


“MarchE-campus” è il nome del progetto pensato nell’ambito della formazione programmata per il personale regionale con l’obiettivo di creare un “Campus” virtuale per la formazione, aperto ai dipendenti e di facile accesso. Un luogo d’incontro tra professionalità in continua crescita.

 IL PERCORSO FORMATIVO

Sara’ articolato in corsi e-learning e blended learning, da aprile 2012 a luglio 2013, con l’utilizzo di strumenti di apprendimento collaborativo per innalzare la qualita’ e l’efficacia dell’apprendimento e attivita’ di comunicazione in rete per permettere lo scambio di esperienze all’interno della community di discenti. Un modello formativo che pone l’e-learner al centro del processo di apprendimento in quanto adotta metodi, strumenti e infrastrutture progettati sulle modalita’ di apprendimento delle persone. I partecipanti saranno accompagnati da uno staff di tutor tecnici e di animazione che contribuiranno ad agevolare l’accesso ai corsi on-line e a rendere piu’ agevole l’utilizzo di strumenti web 2.0 resi disponibili. Saranno coinvolti 1.045 dipendenti per un totale di 7.375 ore di formazione

 Con MarchE-campus la formazione a distanza diviene una modalità estremamente flessibile e vantaggiosa, in quanto consente all’Amministrazione di sciogliere l’attività formativa dai vincoli spazio-temporali, di soddisfare le esigenze logistiche del personale in servizio nelle strutture decentrate e le esigenze di economicità di attività formative destinate a target elevati di dipendenti, di permettere il riuso, grazie al rispetto di standard nella realizzazione dei contenuti e dei materiali didattici, in periodi differenti e tra Amministrazioni diverse, di sviluppare contemporaneamente, nel personale in formazione, competenze tecniche e trasversali e di capitalizzare a livello organizzativo i saperi e le competenze individuali attraverso la creazione di comunità di pratica

 

LE TEMATICHE

I  corsi si articolano su quattro  aree tematiche: la normativa in materia di Privacy; salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (formazione di base dei lavoratori); salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (formazione dei dirigenti e preposti); diritto amministrativo.

La Scuola regionale di formazione della pubblica amministrazione ha affidato la gestione del progetto al RTI EOS-Talento vincitore di una gara ad evidenza pubblica, che si occuperà di tutti gli aspetti gestionali ed organizzativi.

riferimenti su:

regioni.it

 

aprile 22, 2012 Posted by | Uncategorized | 2 commenti

Perché resistere ad un progetto di e-learning?


Perché resistere ad un progetto di e-learning? Ce lo spiega Mauro Sandrini nel suo articolo “Le resistenze psicologiche all’e learning (e all’innovazione)”.
“Molte volte un progetto innovativo non parte per ragioni che vanno al di là delle motivazioni economiche e ciò riguarda anche progetti e-learning che sulla carta sono visibilmente “economici” e “utili”. Perché succede?
Le motivazioni sono le più varie. E si nascondono negli angoli più ombrosi del nostro animo”.
Leggi l’articolo intero e l’intervista andando all’indirizzo http://www.elearningeinnovazione.org/

giugno 14, 2010 Posted by | Uncategorized | | Lascia un commento