Tutor Online: formazione, ricerca e condivisione

E-portfolio e badge: tra motivazione e valutazione


Durante l’edizione 2014-2015 del corso tutor online, organizzato e gestito dall’Università degli Studi di Macerata, è stata condotta una prima sperimentazione sull’uso integrato di badge e e-portfolio.

La motivazione che ha spinto all’inserimento del sistema badge è legata, da un lato, alle potenzialità connesse all’uso dei badge
in ambito formativo emerse in recenti studi di carattere internazionale e, dall’altro, dall’intenzione di voler verificare se e in quale misura, tale strumento potesse affiancarsi all’uso dell’e-portfolio nello sviluppo del percorso professionalizzante del corsista. L’esperienza qui riportata mostra che l’uso del badge ha rappresentato per il corsista una fonte di motivazione intrinseca, un input per il riconoscimento di appartenenza al gruppo classe e una modalità di documentazione la cui rilettura può supportare dinamiche di sviluppo dell’identità professionale, soprattutto se accompagnato da uno strumento come l’e-portfolio.

Il lavoro è stato presentato al convegno EM&MITALIA2015 e-learning, media education & moodlemoot. L’intervento è il secondo in scaletta nel video.

settembre 14, 2015 Posted by | presentazione | , , , , | Lascia un commento

Primi passi verso il Portfolio


Nel corso Tutor online ci è stato consigliato di iniziare a costruire una cartella nominandola “Portfolio”.  Ho messo così le mie attività, lavori, proiezioni e riflessioni proposte durante tutto il corso. Alla fine del percorso anche se in forma non completa, grezza,  ho realizzato un portfolio.

La realizzazione di tutti i prodotti realizzati, le riflessioni, momenti di condivisione con gli altri studenti  con i forum, wiki, la progettazione e la sperimentazione di un corso sono confluiti nel Portfolio che in sintesi si può definire:

1. uno strumento per misurare e automisurare la crescita personale e per incoraggiare la riflessione;

2. la raccolta delle più importanti esperienze concretizzate nel corso del proprio lavoro e studio;

3. la raccolta delle considerazioni più rilevanti, su queste esperienze, prodotte autonomamente con il contributo delle persone che ci hanno aiutato a portarle a termine (per esempio i gruppi di studio, il tutor ).

Il portfolio può essere presentato sotto forma di  dossier o pubblicato in un sito in internet. Nel web si trovano template, modelli predisposti da scaricare gratuitamente o a pagamento, oppure per chi usa Joomla o Worpress sono disponibili delle estensioni per portfolio da aggiungere al CMS. Ecco alcuni link utili:

DigiFolio component  per Joomla: http://extensions.joomla.org/extensions/directory-a-documentation/portfolio

Pixelmine Plugin per WordPress: http://www.alchimiegrafiche.com/allestire-vetrine-online-su-wordpress-con-pixelmine-plugin/

Immagine tratta da: http://ospitiweb.indire.it/adi/Eportfolio/ep1_200_eportfolio.htm.

aprile 14, 2012 Posted by | presentazione, strategie didattiche | | 1 commento

Guida per tutor nell’uso dell’e-portfolio


portfolioNel sito Jisc è presente una sezione chiamata “infokits”, una serie di risorse sviluppate in seno a diversi progetti. Ha colto subito il mio interesse l’area dedicata all’ e-portfolio e della guida messa a disposizione per i tutor al fine di supportare non solo la produzione dei contenuti da parte degli studenti ma anche l’intero processo di progettazione, analisi, selezione e riflessione che deve accompagnare la costruzione dell’e-portfolio e  trasformarla in una esperienza di apprendimento continuo.

Ma cos’è l’e-portfolio?

E’ un prodotto digitale che raccoglie gli artefatti di ogni apprendente, il quale, dovrà scegliere la modalità e gli strumenti più appropriati per la presentazione in base al tipo di e-portfolio (learning e-portfolio, assessment e-portfolio, employment e-portfolio) e all’audience.

Leggiamo: “A helpful starting point is to distinguish between e-portfolios as products, e-portfolios as tools or systems and the processes associated with e-portfolio development although they are intrinsically linked and in the case of product and process, interdependent.”

Qual è il ruolo del tutor ?

Il ruolo del tutor così come riportato nella pubblicazione di Jisc è di introdurre ed esplicitare il significato dell’e-portfolio e il valore del suo inserimento in ambito didattico, accompagnare e supportare l’intero processo e nello specifico:

  • saper offrire un supporto tecnico in termini di strumenti da utilizzare (online e off line), storage e tipi di file multimediali da inserire;
  • orientare l’apprendente alla condivisione dei propri prodotti e alla eventuale pubblicatione in internet, a questo proposito sarà necessario fornire una guida su questioni riguardanti gli aspetti legali.

Per un approfondimento potete visionare la tutor guidance e ascoltare I suggerimenti  di Emma Purnell, University of Wolverhampton in versione audio mp3 o leggere la trascrizione.

Mi piacerebbe raccogliere le vostre riflessioni, gli e-portfolios  sono utilizzati in larga misura dalle università americane, qualcuno ha esperienze che vuole condividere in merito a progetti italiani?

agosto 12, 2009 Posted by | progetti | , , | Lascia un commento