Tutor Online: formazione, ricerca e condivisione

“E-tutor si diventa”


Il futuro dell’e-learning ricomincia dall’e-tutor e dalla consapevolezza che occorre investire nella formazione continua delle sue competenze e nel consolidamento del suo ruolo professionale, nell’educazione orientata alla qualità.

Come orientare e finalizzare le politiche di formazione degli e-tutor?

Prendendo spunto da un articolo di Mario Rotta Il percorso formativo di un e-tutor,   comparso sul sito etutorcommunity.org, nel quale, in pochi mesi, si è costituita una comunità professionale di e-tutor,si afferma che la figura del tutor viene  a definirsi con più forza nel momento in cui si comincia a caratterizzare la formazione in rete definita di terza generazione o mediata dalle tecnologie, nella quale l’enfasi è posta sulla presenza sociale che le nuove tecnologie consentono e che recupera dimensioni fondamentali della tradizionale educazione degli adulti basata sul dialogo e sul contatto faccia a faccia.

La maggior parte del processo formativo, pertanto, avviene in rete “ attraverso l’interazione dei partecipanti, in una vera e propria comunità di apprendimento che favorisce sia il superamento dell’isolamento del singolo sia la valorizzazione dei suoi rapporti con il gruppo.”

 Nell’articolo Mario Rotta sostiene che anche se l’e-tutor è ormai una figura professionale con sua precisa connotazione, i suoi compiti e le sue funzioni, nel futuro,  tenderanno a modificarsi nella scuola, nella formazione dei docenti, nell’università, nella pubblica amministrazione, in azienda, nelle piccole e medie imprese o in ambito editoriale.

Nell’articolo si afferma che a diventare e-tutor si impara, oltre che attraverso percorsi formali, anche attraverso esperienze autonome di apprendimento informale e soprattutto maturando esperienza sul campo.

aprile 22, 2012 Posted by | articoli | , | Lascia un commento

Il tutor online e il web 2.0


Il titolo di questo post nasce da un contributo di  Mario Rotta, la sua presentazione dal titolo “The e-tutor in the Web 2.0 era” affronta sotto diverse prospettive le tematiche relative allo sviluppo e al necessario arrichimento delle comptenze dell’e-tutor nell’eradei social media e alle sfide connesse a questo cambiamento.

Il tutor che oggi opera in ambienti collaborativi e prettamente sociali come quelli che contraddistinguono il web 2.0 non può non tener conto del mutamento di atteggiamento e stile di apprendimento dei propri discenti. Rotta si sofferma sulla questione riguardante l’urgenza di un nuovo framework di competenze e connette l’identificazione di un profilo di e-tutor di nuova generazione alla necessità di esplicitare nuove funzioni come quelle del “media educator”.

La presentazione avvenuta in occasione del 1st Interuniversity Argumenta Day presso l’Universitat Autonoma de Barcelona è disponibile online in formato pdf.

Approfitto di questo contributo che reputo estremamente ricco di stimoli per lanciare una domanda a tutti voi: come fruitori dei servizi del web 2.0 (questo blog ne è un esempio) e come potenziali studenti di un corso online che preveda l’utilizzo di strumenti di social networking quali nuove esigenze nascono in voi, quale supporto vi aspettate dal vostro ipotetico e-tutor?

settembre 16, 2009 Posted by | convegni, riflessioni | , , | 1 commento